Duomo-Menichelli_statua_Papa-DSC_5514--768x511

Statua di S. Giovanni Paolo II ad Ancona, dono del Card. Menichelli

Duomo-Menichelli_statua_Papa-DSC_5464--768x511

Duomo-Menichelli_statua_Papa-DSC_5346--768x511

Duomo-Menichelli_statua_Papa-DSC_5514--768x511

“Un ringraziamento per il bene ricevuto. Vorrei che ci potessimo ricordare di un legame profondo, di un tempo insieme, di una passione, di avvenimenti condivisi, anche di speranze e di qualche tribolazione”. Lo ha detto domenica 17 settembre, il card. Edoardo Menichelli, amministratore apostolico di Ancona-Osimo, che ha voluto donare alla città di Ancona una statua raffigurante Giovanni Paolo II in occasione del suo addio dopo 13 anni alla guida dell’arcidiocesi di Ancona-Osimo.
L’opera dell’artista veronese Albano Poli è intitolata “Sulle strade della meditazione” ed è stata collocata vicino alla cattedrale di San Ciriaco, ai piedi della torre campanaria. “È un atto di ringraziamento per i doni ricevuti, le testimonianze ricevute, il bene ricevuto. Poi qui Giovanni Paolo II c’è stato. Per la verità qui di Papi ce ne sono stati diversi. Ad Ancona morì anche Pio II – ha aggiunto il card. Menichelli -. C’è stato Papa Benedetto. Penso che questa statua possa riassumere un legame che soprattutto in questi ultimi tempi c’è stato tra i Sommi Pontefici e questa città. Benedico questa statua portando la stola di San Giovanni Paolo II con cui celebrava e che, insieme alla casula che abbiamo in sacrestia, ci ha regalato.
L’opera rappresenta san Giovanni Paolo II come lo ricordiamo nell’ultima fase del suo papato, piegato dalla malattia e dall’età sul pastorale, in un momento meditativo. Domenica 24 settembre l’ultima Messa in cattedrale del card. Menichelli.

leggi qui

leggi qui